The elephant.jpg

ABOUT

THE ELEPHANT

Pasquale Mirra - vibraphone, balafone,synth, percussion

Gabriele Mitelli - cornet, soprano sax, voice, synth, percussion

Cristiano Calcagnile - drums, table guitar, percussion

"Nelle rughe spugnose,

nei lunghi denti d’Avorio affusolati,

nelle grandi zampe pneumatiche,

nei piccoli occhi e nei possenti barriti,

nell' incedere brutale e delicato,

nel suo essere [abitante] arcaico,

negli evidenti limiti e nelle sue extra-ordinarie doti.

Noi,

Elefanti del linguaggio, di un “contemporaneo” assente.

Elefanti nel sentire, i suoni da lontano.

Elefanti maldestri, su strumenti troppo piccoli.

Elefanti, di Terra e di Mare,

abitiamo il suono come antiche creature."

The Elephant nasce nel 2017.
A giugno dello stesso anno la band svolge una residenza artistica al Ground Music Festival (Brescia) con il collettivo di filmmaker Unzalab. Insieme realizzano “Ver”: una
performance live di cinema espanso durante la quale musicisti e filmmaker tra dialogo e improvvisazione conducono il pubblico in un viaggio nello spazio alla scoperta di nuovi fantastici mondi.
A novembre dello stesso anno, selezionati da Enrico Bettinello, partecipa alla Biennale di Venezia del Padiglione  Francia, all' interno dell' Opera allestita da Xavier Veilhan. Il padiglione venne trasformato in una grande cassa armonica nella quale i musicisti (e/o gruppi) invitati avevano possibilità di creare composizioni musicali utilizzando gli infiniti strumenti presenti nello spazio e di utilizzare uno studio di registrazione allestito in una parte del padiglione nel quale sono state registrate molte tracce del primo lavoro discografico che sarà pubblicato ad inizio 2019.

Nella primavera del 2018 “The Elephant” si esibisce in diversi club italiani ai quali si aggiungono due meravigliosi musicisti americani: il trombettista Rob Mazurek ed il chitarrista Jeff Parker con i quali tutti e tre i musicisti del gruppo collaborano e hanno già collaborato in molteplici progetti.

Suonano inoltre allo storico club Bloom di Melzago con i musicisti del progetto Chicago/London Underground, ovvero: Rob Mazurek, Alexander Hawkins, Danilo Gallo e Chad Taylor.